“Si qualifichi”

Mi sono sentita quasi l’ultima delle idealiste, quando ho ghignato in faccia al tizio che mi ha consegnato il bollettino per “comprare” il mio personalissimo pezzo di carta, dopo la discussione della tesi di laurea. Sì, era proprio un ghigno. La traduzione esatta di quello che pensavo: “Col cazzo che vi pago per una cosa che mi sono guadagnata da sola. Non vi sono bastate le tasse?!”. Ebbene, quel pezzo di carta è ancora lì, negli archivi della mia Università di matrice cattolica. Ma l’ho usato parecchio, virtualmente: come già sapete, ho svolto il lavoro di giornalista per quattro anni pieni e qualche altro anno meno pieno. Poi avrei dovuto prendere il tesserino da pubblicista, avendo superato di un bel po’ il numero di firme necessarie per fare l’esame. E poi, dopo quello, avrei potuto puntare all’albo dei giornalisti.

Niente da fare.

Facevo già il lavoro che volevo, anche piuttosto bene (permettetemi questa piccola pacca sulla spalla), senza che nessuno lo avesse certificato al posto mio.

Il mio valore lo dimostravo sul campo. Dopo un mese di stage, avevo già la prima proposta di lavoro. Senza pezzi di carta. E quando, in seguito, ho cambiato lavoro, ho creduto di aver fatto la scelta migliore. Visto? A che servivano quelle specie di riconoscimenti cartacei? Solo a distruggere foreste.

Invece, forse, è arrivato il momento di piegarmi al terribile mondo dei certificati.

Perché non fai un corso da sommelier? mi ha chiesto ieri un collega

Di birra o di vino?

Di entrambi, se vuoi. Ma io dicevo di birra. Ti manca solo un certificato.

Per fare? Il lavoro che già faccio? la vecchia incallita me si è riaffacciata al volo.

No, per pensare anche a un lavoro futuro e poter utilizzare tutto quello che hai imparato in questi anni. Se hai una forte passione, che ti frega di doverlo vedere scritto nero su bianco? Che poi, alla fin fine, non mi sembra neanche che stiamo parlando di un calcio in culo.

La vecchia incallita e idealista me si è sentita abbastanza stupida.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s