Vin rouge

Labbra vinificate in rosso

 mentre parlo francese con un uomo

 che mi ha fatto sentire donna

 senza sfiorarmi.

Mentre parlo inglese con uno straniero

 tatuato

 che mi chiede di fare un giro in moto.

Mentre parlo spagnolo

 a una donna

 che solleva le mie palpebre davanti al destino.

 Mentre bacio un promesso sposo a un’altra.

Mentre scrivo un libro

 che sarà un successo.

Bevo da un bicchiere rotto,

 che non fa male quando vi poggio la bocca.

Non lascia andar via il mio vino.

Una goccia sola

 scivola sul mento e dal mento

al principio del collo e poi giù,

verso il mio seno.

Lo lasciano andare le mie labbra vinificate in rosso.

 Le mie labbra colorate di tannini

e frutti di bosco.

Che sorridono mentre corrono su una moto,

mentre ballano in aria,

 mentre il corpo si contorce.

Che si aprono e si chiudono

 su un ricordo,

un odore,

una benedizione,

un cambiamento.

 Su una poesia che vive

 a denti stretti.

Advertisements

2 thoughts on “Vin rouge

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s